Novità e normative sui mandati diretti di energia e gas

Nuovo record di emissioni del comparto energetico nel 2021

 

Nuovo record di emissioni del comparto energetico nel 2021

Il rapporto “Global Energy Review: CO2 emissions in 2021” dell’IEA registra l’incremento più corposo dal 2010. Il rimbalzo post-pandemico ha portato il totale a 36,3 GtCO2e. Dal carbone il 40% dell’aumento

 

Aumentate di 2,1 Gt le emissioni del comparto energetico

Nel 2021 le emissioni del comparto energetico globale hanno toccato il loro massimo storico. L’aumento dovuto al rimbalzo post-pandemico è stato del 6%, portando a 36,3 GtCO2e il totale a livello mondiale. Lo annuncia l’Agenzia internazionale dell’energia nel rapporto Global Energy Review: CO2 emissions in 2021.

L’incremento rispetto al 2020 è stato di circa 2,1 GTCO2e. Abbastanza per recuperare – e superare – il crollo delle emissioni del comparto energetico subito nel 2020 a causa della pandemia. In quell’anno, infatti, il calo era stato di 1,9 GT. “Questo pone il 2021 sopra il 2010 come il più grande aumento di anno in anno delle emissioni di CO2 legate all’energia in termini assoluti. Il rimbalzo nel 2021 ha più che invertito la tendenza data dalla pandemia”.

A guidare verso l’alto le emissioni del comparto energetico nel 2021 è stato soprattutto il carbone. Questa fonte fossile ha rappresentato più del 40% della crescita globale delle emissioni di CO2, e ha raggiunto il massimo storico di 15,3 GtCO2e. In salita anche quelle da gas naturale, rimbalzate ben al di sopra dei loro livelli del 2019, a 7,5 Gt. Il petrolio invece è rimasto sotto i livelli pre-pandemici, a 10,7 Gt. La ragione, scrive l’IEA, è la “limitata ripresa dell’attività di trasporto globale nel 2021, principalmente nel settore dell’aviazione”.

Anche se il carbone ha corso, le rinnovabili hanno tenuto il passo. La generazione di elettricità da rinnovabili ha raggiunto un massimo storico, superando gli 8.000 TWh, superando di 500 TWh il livello del 2020. Eolico e fotovoltaico sono cresciuti, rispettivamente, di 270 TWh e 170 TWh.

“Il mondo deve ora garantire che il rimbalzo globale delle emissioni nel 2021 sia stato una tantum, e che una transizione energetica accelerata contribuisca alla sicurezza energetica globale e a prezzi energetici più bassi per i consumatori”, sottolinea l’IEA nel rapporto.

 

Fonte: www.rinnovabili.it




Accedi alle Aree Riservate