Novità e normative sui mandati diretti di energia e gas

DATI CATASTALI

La legge finanziaria 2005 (legge 30/12/2004 n.311) impone a tutte le società che svolgono attività di somministrazione di energia elettrica, gas e servizi idrici, l’obbligo di richiedere a tutti i Clienti intestatari di un contratto di fornitura, i dati catastali identificativi dell’immobile e di trasmetterli all’Anagrafe Tributaria. In caso di mancata comunicazione dei dati catastali, sono previste sanzioni amministrative sia nei confronti delle società che erogano i servizi, sia verso i Clienti stessi.

Qualsiasi intestatario di un contratto di fornitura con l’operatore, anche se non in qualità di proprietario dell’immobile (ad esempio inquilino, comodatario, titolare del diritto di abitazione, ecc.), ha l’obbligo di fornire una dichiarazione contenente i dati richiesti. Gli inquilini di appartamenti in affitto, titolari del contratto di fornitura, dovranno attivarsi richiedendo i dati al proprietario dell’immobile o agli uffici del catasto.

L’operatore fornisce al Cliente uno specifico modulo per la comunicazione dei dati catastali identificativi dell’immobile presso cui è attiva la fornitura di gas naturale e/o energia elettrica.

Il Cliente riceverà tale modulo contestualmente alla ricezione dell’Activation Letter, con la quale l’operatore comunica l’accettazione della proposta di fornitura e l’attivazione del servizio. 





DATI CATASTALI_1.pdf


Accedi alle Aree Riservate