Novità e normative sui mandati diretti di energia e gas

PROCEDURA DI RIPRISTINO

Procedura di ripristino ad adesione volontaria

È una procedura stabilita dall’AEEGSI (Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico), applicabile ai contratti conclusi a distanza o al di fuori dei locali commerciali, per consentire al Cliente, nel caso in cui il passaggio ad un nuovo fornitore di energia elettrica e/o gas naturale avvenga senza rispettare le misure preventive per la conferma del contratto, di ritornare ad essere servito dal precedente fornitore mediante una procedura di ripristino veloce, previa presentazione del reclamo al Venditore c.d. contestato ed adesione delle parti coinvolte (Venditore e Cliente) alla procedura prevista, secondo le condizioni stabilite dalla Deliberazione 6 aprile 2017 228/2017/R/COM e dall’Allegato A, così come modificato ed integrato dalla Deliberazione 20 luglio 2017 543/2017/R/com.

Nel caso in cui il Venditore c.d. contestato ritenesse di dover accogliere il reclamo del Cliente o qualora lo Sportello per il Consumatore dovesse ritenere infondato il rigetto del reclamo da parte del Venditore, la suddetta procedura consentirebbe la risoluzione in tempi brevi del contratto in essere, con contestuale trasmissione di informazioni al distributore e al Venditore precedente per consentire il ritorno del Cliente, alla prima data utile, alle condizioni di fornitura precedenti.

Per il periodo in cui ha effettivamente fornito il Cliente, il Venditore contestato è tenuto a stornare le bollette eventualmente emesse, e ad emettere nuove bollette applicando ai consumi del periodo le condizioni economiche stabilite dall’Autorità per il servizio di maggior tutela elettrico e per il servizio di tutela gas, ma in maniera ridotta





PROCEDURA DI RIPRISTINO_1.pdf


Accedi alle Aree Riservate