Novità e normative sui mandati diretti di energia e gas

Come nasce il Fotovoltaico: le tappe storiche

 

Come è nato il fotovoltaico? Scopriamo insieme le tappe fondamentali della sua storia, dalla prima intuizione fino agli impianti che oggi vediamo sempre più diffusi sulle nostre case.

 

 

L’energia che regala il sole è stata da subito riconosciuta nella storiadell’Umanità. Già le antiche civiltà indiane, così come i romani e i greci, hanno capito che potevano sfruttare il sole per riscaldare ambienti e beni di uso quotidiano, anche grazie ad amplificatori esterni come il vetro.

Possiamo però affermare con un certo orgoglio che l’origine del fotovoltaico è italiana, grazie ad Alessandro Volta, inventore del primo generatore elettrico (la pila), dal quale tutto ha inizio. Non a caso, la parola “fotovoltaico” deriva dalla combinazione di phos,cioè “luce” in greco, proprio con il nome Volta.

 
 

1830 -1880: Primi esperimenti, l’effetto fotovoltaico


charles fritts prima cella solare fotovoltaico

1839 – Il fisico francese Alexandre Edmond Becquerel scopre casualmente che l’influenza dei raggi del sole causa lievi flussi ed effetti elettrici su alcuni liquidi.
1876 – Grazie ad esperimenti successivi su materiali a stato solido, viene scoperto l’effetto fotovoltaico. William G. Adams e Richard Evans notano il repentino cambiamento di conduttività dei cavi del telegrafo (silicio) quando sono illuminati dal sole: generano corrente elettrica.
1879 – È Charles Fritts che crea il primo rudimentale pannello solare al mondo: il selenio, esposto al sole e ricoperto da una sottilissima pellicola semitrasparente d’oro, produce elettricità. Chiaramente il rendimento è insignificante e non favorisce investimenti in applicazioni pratiche.

 
 

1950 – 1980: La svolta degli impianti fotovoltaici


vanguard I fotovoltaico spazio satellite

1954 – Nei Bell Laboratories, dalle mani degli scienziati Gerald Pearson, Daryl Chapin e Calvin Fuller, nasce la prima cella solare in silicio capace di generare corrente elettrica misurabile, brevettata nel 1955. La “nuova era” di libertà energetica deve però aspettare, a causa degli alti costi dei materiali. Le prime applicazioni saranno però sorprendenti…
1958 – Viene lanciato nello spazio il primo veicolo orbitante alimentato da celle fotovoltaiche: si chiama Vanguard I
Anni 60 e 70 – Il fotovoltaico trova le prime commercializzazioni fino alla svolta degli anni 70, favorito anche dalla crisi petrolifera che spinge a cercare nuove fonti di energia alternativa e rinnovabile.
In Italia, il primo impianto fotovoltaico viene installato nel 1979 al Passo della Mandriola, tra gli Appennini del cesenate: la potenza è di 1 kw.

 
 

Il fotovoltaico oggi


Anni 90-2000 – La crescita del fotovoltaico è sorprendente e la sua diffusione esponenziale, fino a toccare il 400%, mentre i prezzi diminuiscono a vista d’occhio anche rispetto a 10 anni fa. La ricerche condotte sul silicio consentono la messa a punto di pannelli fotovoltaici sempre più performanti, accessibili e meno impattanti.
L’Italia sin dagli anni 90 si piazza tra i precursori per l’installazione di impianti fotovoltaici, grazie a diversi piani incentivanti attivati nel tempo, come il Conto Energia, la Detrazione Fiscale 50% e lo Scambio Sul Posto. Anche oggi il nostro Paese primeggia: il 50% dell’energia deriva da fonti rinnovabili e ci piazziamo sul podio mondiale, al terzo posto per potenza di fotovoltaico installata a fine 2014.

 

fonte: allenergya.com

 

 

 

 




Accedi alle Aree Riservate