Novità e normative sui mandati diretti di energia e gas

Superbonus 110%: i lavori antisismici, da soli, possono trainare esclusivamente fotovoltaico e batterie

 

Superbonus 110%: i lavori antisismici, da soli, possono trainare esclusivamente fotovoltaico e batterie

Il chiarimento dell'Agenzia delle entrate.

L’Agenzia delle entrate ha chiarito alcuni aspetti che riguardano gli interventi “trainanti” e quelli “trainati” nell’ambito del Superbonus al 110%, rispondendo a un interpello che verte sulla ristrutturazione di un edificio con suo frazionamento in due unità residenziali.

Secondo l’Agenzia, nel caso specifico, i limiti di spesa per ciascun intervento sono da considerare sull’unica unità immobiliare presente prima dell’inizio dei lavori, e non sulle due unità che risulteranno al termine dei lavori stessi.

L’Agenzia ha poi ribadito un punto importante che riguarda fotovoltaico e accumuli.

Difatti, si legge nella risposta,  “si ritiene possano essere ‘trainati’ da un intervento antisismico ‘trainante’ solo gli interventi consistenti nell’istallazione di impianti solari fotovoltaici e di sistemi di accumulo”.

In altre parole, eseguendo lavori antisismici – senza cappotto termico né sostituzione dell’impianto di riscaldamento – è possibile trainare dentro il Superbonus del 110% solamente l’installazione di impianti fotovoltaici con eventuali accumuli.

Nella stessa risposta, più in generale, l’Agenzia ha precisato – ricordando la sua risoluzione 60/E – che “qualora siano realizzati sul medesimo edificio […] ad esempio la posa in opera del cappotto termico sull’involucro dell’edificio e interventi di riduzione del rischio sismico – interventi ‘trainanti’ – nonché la sostituzione degli infissi e l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e relativi sistemi di accumulo e di infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici – interventi ‘trainati’ – il limite massimo di spesa ammesso al Superbonus sarà costituito dalla somma degli importi previsti per ciascuno di tali interventi”.

 

Fonte:Qualenergia.it




Accedi alle Aree Riservate