Novità e normative sui mandati diretti di energia e gas

Etichette energetiche: da marzo si cambia, la guida Enea

 

Etichette energetiche: da marzo si cambia, la guida Enea

Per sei elettrodomestici dal prossimo primo marzo 2021 scatta il nuovo modo per classificare consumi e prestazioni.

Novità in vista per le etichette energetiche di alcuni elettrodomestici che, a partire dal prossimo 1 marzo, torneranno ad essere classificate in base a una scala compresa tra A (massima efficienza) e G (bassa efficienza), in sostituzione dell’attuale classificazione da A “con tre più” (A+++) a G.

Le nuove regole introdotte dalla Commissione europea saranno inizialmente applicate a cinque categorie di apparecchi domestici (lavastoviglie, lavatrici e lavasciuga, frigoriferi e congelatori, sorgenti luminose, display elettronici) e a una di apparecchi commerciali (apparecchi per la refrigerazione con funzione di vendita diretta). Per tutti gli altri prodotti le etichette esistenti saranno sostituite gradualmente.

Oltre al consumo di energia elettrica, le etichette forniscono tramite pittogrammi intuitivi ulteriori informazioni, per una scelta d’acquisto più informata: si va dal consumo d’acqua per ciclo di lavaggio, alla capacità di stoccaggio, al rumore emesso dall’apparecchio ed altro ancora.

Ogni nuova etichetta contiene inoltre un codice QR che rimanda al sito web contenente informazioni aggiuntive sullo specifico modello di prodotto.

Per supportare cittadini e consumatori l’Enea ha realizzato la guida gratuita L’etichetta energetica 2021 che spiega nel dettaglio le nuove etichette.

 

Fonte: Qualenergia.it

 

 




Accedi alle Aree Riservate