Novità e normative sui mandati diretti di energia e gas

Caro bollette: previsioni per il secondo trimestre 2022

 

Caro bollette: previsioni per il secondo trimestre 2022

 

Le questioni macroeconomiche che ruotano intorno al gas e all’energia non consentono di effettuare semplici previsioni per il futuro. Vi sono comunque degli studi che ci consentono di prevedere l’andamento dei prezzi del gas e dell’energia: vediamo i risultati insieme.

Proseguono gli studi di mercato inerenti al mercato dell’energia, sia per il gas che per la luce, per tentare di portare delle notizie confortanti per gli italiani. Vi proponiamo la recentissima ricerca effettuata da Nomisma Energia, con coordinamento dell’economista Tabarelli.

La stima economica chiaramente tenta di prevedere il prezzo non considerando eventuali cambiamenti sui mercati dell’energia, cosiddetti shock economici. Scopriamo insieme i risultati della ricerca.

Gas e metano: ecco le previsioni per Aprile 2022

Le previsioni dei prezzi per l’energia per il mese di Aprile, ricordiamo effettuate da Nomisma Energia, mostrano un aumento del prezzo della corrente elettrica del 20% e del 2% per il metano, quest’ultimo leggermente più contenuto. Anche Arera è pronta ad aggiornare i propri dati sui prezzi dell’energia.

Si attuerà un’attenta analisi dell’andamento dei prezzi di Gennaio e Febbraio 2022, insieme ai dati dei mercati a termine, i quali non sono ancora disponibili. Su tali valori verranno poi pesati i prezzi delle bollette per il prossimo trimestre, ossia da Aprile a Giugno 2022.

 

Bollette: previsti ulteriori aumenti di prezzo

Arera stima che prima che i prezzi delle bollette calino sarà necessario attendere molto tempo. A preoccupare particolarmente è l’andamento del prezzo del metano, largamente superiore a quanto previsto dagli esperti. Il prezzo del gas metano infatti è più che raddoppiato nei primi giorni di Marzo 2022.

Questo è un problema non tanto per il secondo trimestre, il quale non terrà conto dei dati di Marzo, ma per il terzo. Dal 1° Luglio, infatti, arriverà una vera e propria stangata per il metano, che colpirà duramente le famiglie italiane.

Una delle ipotesi messe sul tavolo per risolvere il problema potrebbe essere quella dei prezzi amministrati, gestiti a livello comunitario.

 

Fonte: www.i-dome.com

 

 




Accedi alle Aree Riservate